Curare il sindrome del tunnel carpale

I tre trattamenti del sindrome del tunnel carpale

i 3 trattamenti del sindrome del tunnel carpale.
i 3 trattamenti del sindrome del tunnel carpale.

 La cura del tunnel carpale dipende del grado del sindrome

 

Cura medica per il grado 1 (lieve):  dolore e formicolio della mano e delle dita,  no deficit sensitivo,  no deficit motorio del nervo mediano all’ ElettroMioGramma (E.M.G.)

  • immobilizzazione del polso con un tutore (polsiera) di notte.
  • anti-infiammatorio locale ed orale, di 2 o 3 settimane.
  • infiltrazione di un cortisonico al bisogno (una volta).
  •  neuroprotettori.

Cura mini-invasiva per il grado 2 (medio)  : dolore,  formicolio e diminuzione della sensibilità delle dità (l’E.M.G. evidenzia una sofferenza delle fibre sensitive del nervo mediano)

 La nuova cura mini-invasiva ecoguidata, consiste nel liberare senza bisturi il nervo mediano compresso, nel sindrome del tunnel carpale.

Cura chirurgica tradizionale per il grado 3 (severo)  : dolore, formicolio, più grave diminuzione della sensibilità e della forza muscolare della mano e delle dità. L’E.M.G. evidenzia dei segni gravi di sofferenza delle fibre sensitive e motorie del nervo mediano. (denervazione nelle forme più gravi).

Chirurgia tradizionale cruenta del tunnel carpale.
Chirurgia tradizionale cruenta del tunnel carpale.
  • La liberazione chirurgica del nervo necessita sempre, la sezione del legamento anulare trasverso del carpo con effetto decompressivo immediato.
  • La decompressione del nervo mediano deve essere sempre realizzata possibilmente prima che avvenga il deficit motorio. Con necessità della chirurgia cruenta.
  • La decompressione migliora la sintomatologia del paziente (dolore e formicolio).
  •  Il recupero del deficit sensitivo necessita alcune settimane  e il deficit motorio nei casi severi, necessita alcuni mesi.

Cura mini-invasiva sottocutanea  di decompressione del nervo mediano (ecoguidata)

 

Ambulatorialmente o in day hospital.
In anestesia locale, si realizza la decompressione del nervo mediano.
La liberazione mini-invasiva é possibile senza apertura chirurgica cruenta cutanea.
Con incisione cutanea di 5mm, l’uso di una sonda e una cannula di 4 mm e di  mini strumenti specifici di 3 mm per la sezione decompressiva del legamento carpale, sotto controllo ecografico.

Repere ecografico del tunnel carpale.
Repere ecografico del tunnel carpale.
Strumenti specifici della cura mini-invasiva del tunnel carpale.
Strumenti specifici della cura mini-invasiva del tunnel carpale.
Sezione sottocutanea mini-invasiva del legamento carpale.
Sezione sottocutanea mini-invasiva del legamento carpale.

Vantaggi:                                                                                                                                            Tecnica veloce e efficace (grado 2).
Il paziente esce con una semplice medicazione.                                                          Senza immobilizzazione del polso.
Il paziente utilizza subito normalmente la mano operata.
Sollievo immediato del dolore e del formicolio.
Senza sutura cutanea ne cicatrice.

Che cosa é?

é la patologia dolente la più frequente della mano (dopo 50 anni). La donna  é più affetta dell’uomo.

é la compressione del nervo mediano al livello del polso con sofferenza neurologica al livello del pollice, dell’indice, del medio e la 1/2 dell’anulare.

Oggi in caso di indicazione chirurgica del tunnel carpale, il sindrome del nervo mediano pùo essere curato con nostra tecnica mini-invasiva non cruenta.

Anatomia del tunnel carpale

il tunnel carpale é una formazione anatomica al livello del polso: posteriormente ci sono le ossa del polso e anteriormente il legamento transverso carpale che chiude il tunnel carpale. All’interno si trovano i tendini flessori (superficiali e profondi) delle dita e il nervo mediano.

Anatomia del tunnel carpale con il nervo mediano e il legamento trasverso.
Anatomia del tunnel carpale con il nervo mediano e il legamento trasverso.
Anatomia del tunnel carpale con il nervo mediano e il legamento trasverso (taglio anatomico del polso).
Anatomia del tunnel carpale con il nervo mediano e il legamento trasverso (taglio anatomico del polso).

Cause, sintomi e diagnosi

Diverse patologie del polso sono all’origine della sofferenza del nervo mediano (artrosi, artrite, tendinite e tenosinovite dei flessori, ciste articolare del carpo,  sclerosi del legamento carpale, e fratture del polso). La compressione del nervo crea il sindrome neurologico del tunnel carpale.

I sintomi

  • grado 1 (lieve): dolore e parestesia (formicolio) nel pollice, indice e medio, (sopratutto di notte).
  •  grado 2 (medio):  dolore/formicolio più deficit  della sensibilità delle dita.
  •  grado 3 ( severo) : dolore/formicolio, deficit della sensibilità delle dita  e della forza muscolare del pollice.
  • Malattie associate: il tunnel carpale puo essere  associato al morbo di Dupuytren e dito a scatto.

Diagnosi

La diagnosi é sempre confermata con un’elettromiogramma (E.M.G.) che evidenzia il grado del sindrome del tunnel carpale. Una ecografia palmare del polso puo visualizzare una possibile tenosinovite dei flessori con rigonfiamento tendineo e  compressione del nervo mediano.