Dupuytren che cosa è

Il morbo di Dupuytren

Conosciuto e studiato nel 1830 dal barone francese Dupuytren, questa malattia colpisce la mano (nel 5 a 10% della popolazione). Il Dupuytren é nell’80% dei casi una malattia maschile.

Il Dupuytren é l’ispessimento fibrotico patologico di una membrana sottocutanea (fascia palmare) del palmo della mano e delle dita con lo sviluppo di noduli e corde palmo-digitali che si accorciano  limitando l’estensione completa di uno o più dita della mano, con la  perdità della sua  normale funzionalità.

La malattia di Dupuytren colpisce prevalentemente il 5°, 4°e il 3°dito.

 

Le cause (eziologia) del morbo di Dupuytren

  • ereditarietà
  • diabete, acido urico alto
  • fumo, eccesso di alcol
  •  farmaci : Fenobarbital per l’epilessia, Beta bloccante per il cuore.

I lavori manuali peggiorano il Dupuytren, ma non sono la causa, es. agricoltore pescatore, muratore, ecc.

Diagnosi ed esame clinico del morbo di Dupuytren

L’esame clinico, completato sempre da un’ecografia del palmo della mano permettono di evidenziare l’ispessimento fibrotico patologico della fascia palmare con dei noduli e delle corde, e di valutare il grado del Dupuytren.

  • Grado 0: estensione completa del palmo e delle dita (il palmo della mano puo essere appoggiato perfettamente sul piano di un tavolo).
Esempio del grado 0 della malattia di Dupuytren
Esempio del grado 0 della malattia di Dupuytren

 

  • Grado 1: non si puo appoggiare perfettamente la mano sul tavolo, con perdita della totale estensione delle dita. La perdita va fino a 45°.
Esempio del grado 1 della malattia di Dupuytren
Esempio del grado 1 della malattia di Dupuytren

 

  • Grado 2: la perdita va fino a 90°.
Esempio del grado 2 della malattia di Dupuytren
Esempio del grado 2 della malattia di Dupuytren

 

  • Grado 3: la perdita va fino a 135°.
Esempio del grado 3 della malattia di Dupuytren
Esempio del grado 3 della malattia di Dupuytren

 

  • Grado 4: la perdita va fino a 180°.
Esempio del grado 4 della malattia di Dupuytren
Esempio del grado 4 della malattia di Dupuytren

 

Curare il morbo di Dupuytren

I tre trattamenti del morbo di Dupuytren

Oggi la cura del morbo di Dupuytren, dipende dal grado della malattia.  Esistono 3 cure diverse:

  •  cura medica e kinesiterapia per il grado 0 e nodulare.
  •  cura percutanea-infiltrativa per il grado 1, 2, 3.
  •  chirurgia  cruenta per il grado 4.

Attualmente la cura percutanea-infiltrativa é il riferimento nel trattamento del malattia di Dupuytren.

I diversi trattamenti del morbo di Dupuytren
I tre trattamenti del morbo di Dupuytren

Cura medica e kinesiterapia

Cura medica :
Diversi medicinali per via locale e per via orale sono efficaci.

  • per via locale con delle pomate alla vitamina E, acido ialuronico, collagene. (In uso locale con massaggi profondi del palmo della mano e delle dita).
  • per via orale con la  vitamina E, il collagene, la soia e l’ avvocado, la colchicina (in caso di acido urico alto). La cura medica locale e orale rallenta lo sviluppo ipertrofico della fibrosi palmare nel morbo di Dupuytren grado 0 e nodulare.

Kinesiterapia :

Massaggio profondo locale delle corde e dei noduli,  mobilizzazione in estensione delle articolazioni in caso di anchilosi articolari, più trazione (stretching) progressiva manuale del palmo e delle dita.

L’elettroterapia locale tipo ultrasuoni e ionoforesi puo rallentare la malattia. Le onde d’urto radiali a bassa potenza sono in fasi di studi.

La cura medica e la kinesiterapia sono indicate come “le cure per eccellenza” nella fase iniziale del morbo di Dupuytren (grado 0 e inizio del grado 1), e possono essere associate in seguito alla tecnica percutanea-infiltrativa.

 

 Cura percutanea-infiltrativa

La tecnica è stata sviluppata a Parigi nell’ospedale Lariboisiere da più di 35 anni. Tecnica efficace con ottimi risultati (“Società Francese” dello studio e del trattamento non chirurgico  del Dupuytren) .

Il principio è la sezione percutanea delle corde palmari e dei noduli con iniezione localmente di collagenasi, o di nuovi cortisonici per atrofizzare e ridurre la fibrosi patologica  del Dupuytren.

La tecnica percutanea-infiltrativa del morbo di Dupuyten si realizza:

  • Con un ago sotille, in anestesia locale.
  • Senza ricovero: ambulatorialmente o in day hospital.
  •  Senza apertura chirurgica cruenta della mano: le corde palmari ispessite e accorciate vengono sezionate al livello del sottocutaneo in diversi punti, liberando la fascia palmare con recupero della normale estensione  del palmo e delle dita.

3 diversi prodotti possono essere iniettati:

  • Acido ialuronico
    L’acido ialuronico con o senza cortisonico in sotto cutaneo per il Dupuytren (grado 0 e la forma nodulare)
  • Nuovi cortisonici
    Cortivazolo e altri nuovi cortisonici, ecc.
    Realizzato con infiltrazione nelle corde e nei noduli palmari, con forte effetto atrofizzante del tessuto fibrotico patologico del Dupuytren (grado 1, 2 e 3)
  • Collagenasi
    Collagenasi: enzima proteolitico specifico iniettato con infiltrazione nelle corde e nei nodul palmari. Riduce la malattia fibrotica locale, nel caso di grado 1, 2 e 3  (Questa terapia con la collagenasi è sempre in fase di studio in Francia).

I risultati: La tecnica percutanea-infiltrativa dà dei risultati immediati, con veloce recupero della normale funzionalità.

Per vedere i risultati della tecnica percutanea-infiltrativa: clicca qui.

Vantaggi:

  • La tecnica é non invasiva, senza apertura chirurgica del palmo e delle dita.
  • La tecnica puo essere facilmente ripetuta al bisogno. Al contrario della chirurgia cruenta.
  • Con dei risultati  ottimi per i gradi 1 e 2, e dei buoni risultati per il grado 3 della malattia di Dupuytren.

Nella nostra esperienza abbiamo riscontrato 30% di ricadute nei casi severi: grado 2 e 3 dopo 5 anni, come nella casistica Francese. (Per evitare o diminuire il rischio di ricaduta, la cura deve essere realizzata il più presto possibile all’inizio della malattia di Dupuytren nel grado 1).

Puo essere utile un piccolo tutore notturno  e alcune sedute di kinesiterapia per 3 settimane dopo la cura percutanea-infiltrativa nei casi severi grado 2 e 3.

Chirurgia cruenta

  • Nel morbo di Dupuytren grado 4
  • In caso di grave sclerosi cutanea +/- associata ad cicatrice retrattile.
  • In caso di anchilosi articolare del dito o delle dita.
  • Può inoltre essere indicata in caso di recidiva precoce e ripetuta, dopo la tecnica percutanea-infiltrativa.

La chirurgia cruenta é sempre meno utilizzata nel trattamento del morbo di Dupuytren.

Chi siamo

The Team
The Team

 

 

Professore Jean Verola
Prof. Jean Verola
  • Specialista in Ortopedia e Traumatologia presso la Casa di Cura “Villa Margherita” a Roma (Italia).
  • Capo-clinica della Facoltà di Ortopedia all’Università di Marsiglia (Francia).
  • Membro della Società Francese di chirurgia Ortopedica e Traumatologia.
  • Membro della Società Francese delle Tecniche Endoscopiche e Percutanee Vertebrali.

Dopo 30 anni di esperienza nel trattamento infiltrativo-percutaneo del Dupuytren, posso confermare l’efficacia della tecnica con l’alta percentuale di successo.

 

 

Dottore Bassiri-Gharb
Dott. Alì Bassiri-Gharb
  • Medico chirurgo all’Università di Roma (Italia).
  • Specialista in chirurgia dell’urgenza.
  • Specialista in chirurgia vertebrale percutanea ed endoscopica dell’Università di Bordeaux (Francia).